140 caratteri I Twitter Lab

Twitter cambia, ma la sfida ai 140 caratteri resta

In queste ore, in giro per il web, non si fa altro che parlare dei 140 caratteri di Twitter. Ne abbiamo lette di tutti i colori, ma vi vogliamo tranquillizzare!

Per chi, come noi, ama la brevità e l’immediatezza del social dell’uccellino, niente paura: il limite dei 140 caratteri resta, solo che sarà ristretto unicamente al testo.

Quindi potremo allegare foto, gif e sondaggi senza alcuna decurtazione dei caratteri disponibili, ma attenzione che hashtag (#) e menzioni (@) continueranno ad essere conteggiati.

 

Unica deroga nelle risposte ad un altro tweet.

 

[Tweet “Sarà più facile rispondere a #tweet che hanno un immagine con 10 account menzionati. #TwitterLab”]

 

Se avete inserito una foto nel vostro tweet, taggando sull’immagine tutti e 10 gli account consentiti, chi risponde non dovrà più pensare a chi tagliare per dare una risposta sensata, ma potrà avere tutti i sui 140 caratteri a disposizione, pur lasciando tutte le menzioni, che, visto che erano citate, magari desidererebbero sapere come va a finire.

Diciamo addio al limite dei Tweet che iniziano con una menzione

Verrà eliminato anche il limite, per i tweet che cominciano con una menzione (@username), di visualizzazione, rendendoli disponibili a tutta la propria audience, senza dover ricorrere al trucchetto “.@”

 

[Tweet “Pillole di #TwitterLab: Diciamo addio ai limite di diffusione dei Tweet che iniziano con una menzione.”]

 

 

Questo in sintesi quanto annuncia Twitter stesso, nella persona del suo project manager Todd Sherman.

Fondamentalmente non cambia nulla nell’approccio al tweet, adeguandolo alla sempre più frequente esigenza di allegare immagini, GIF animate e video.

Queste ultime rese già disponibili dallo stesso Twitter con le GIF integrate e con la possibiltà di avere integrato il video di Periscope, senza dover utilizzare un’applicazione esterna.

È come quando la televisione è passata dal bianco e nero al colore: era più ricca e più piacevole, ma sempre un’immagine in una scatola.

Pillole di TwitterLab

Noi di TwitterLab non possiamo che essere felici di queste innovazioni che compariranno progressivamente nei prossimi mesi. Si tratta di piccoli accorgimenti che renderanno ancora più potente lo strumento Twitter, pur mantenendo la sua caratteristica peculiare, che tanto ci piace e che mette alla prova la nostra capacità di essere sintetici, ma efficaci.

 

[Tweet “Twitter ha rischiato di essere abbandonato da tanti account, ma le novità salvano tutti #TwitterLab”]

 

Rispetto a quanto si vociferava a gennaio di un allargamento della disponibilità dei caratteri fino a 10mila, per fortuna si è trattato solo di una chiacchiera di corridoio: pensate a cosa sarebbe stato il vostro feed con post da 10mila caratteri. Molti avrebbero abbandonato Twitter e il social avrebbe chiuso di lì a poco, o sarebbe stato riassorbito in qualche altro social blu più “chiacchierone”.

 

Voi che ne pensate? Siete pronti ad accettare la sfida dei 140 caratteri?

 

@corinnacoracorinna-tondo

Per non perderti i nostri prossimi consigli iscriviti alla nostra Newsletter.